Non per foco ma per divin’ arte

Gli artisti di tutte le epoche si sono cimentati in un compito arduo e stimolante: dare una “visione reale” alla “visionaria” Divina Commedia….

“Qual può voce mortal celeste cosa agguagliar figurando…” (G. Leopardi)

*in copertina la Divina Commedia illustrata da Mimmo Paladino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *